Table talk

Infatti le cose che un bambino è obbligato a studiare a scuola, e dalle quali dipenderà il suo successo, sono cose che non richiedono l’esercizio né delle più alte né delle più utili facoltà mentali. […] La memoria (e della specie più bassa) è la qualità necessaria perripetere meccanicamente le lezioni di grammatica, di lingue,… Continua a leggere Table talk

Chiudiamo le scuole

Ma cosa hanno mai fatto i ragazzi, gli adolescenti, i giovanotti che dai sei fino ai dieci, ai quindici, ai venti, ai ventiquattro anni chiudete tante ore del giorno nelle vostre bianche galere per far patire il loro corpo e magagnare il loro cervello? […] Non venite fuori colla grossa artiglieria della retorica progressista: le… Continua a leggere Chiudiamo le scuole

Aboliamo la scuola d’obbligo

Si lamenta in Italia la mancanza di una moderna efficienza poliziesca contro la delinquenza. Ciò che io soprattutto lamenterei è la mancanza di una coscienza informata di tutto questo, e la sopravvivenza di una retorica progressista che non ha più nulla a che fare con la realtà. Bisogna oggi essere progressisti in un altro mondo;… Continua a leggere Aboliamo la scuola d’obbligo

Perché le stronzate sono una cosa seria

Viviamo nell’era dell’informazione, il che significa che viviamo anche nell’era della disinformazione. In effetti, è probabile che abbiate sentito più stronzate questa settimana di quelle che una persona normale avrebbe sentito in un’intera vita 1000 anni fa. Se dovessimo sommare ogni parola in ogni saggio scientifico pubblicato prima dell’Illuminismo, il risultato sarebbe ancora ben poca… Continua a leggere Perché le stronzate sono una cosa seria

Ancora su Wikipedia e attendibilità

Nel 2011 ho riportato un esempio di come la famosa “enciclopedia” libera possa facilmente essere manipolata per inserire contenuti dalla dubbia autenticità. A distanza di 5 anni, la situazione è, sostanzialmente, ancora la stessa. Ne è riprova un interessante articolo (leggi il testo completo) di Nicoletta Bourbaki¹, del quale anticipo alcuini passi interessanti: <<solo le… Continua a leggere Ancora su Wikipedia e attendibilità

La nuova direzione del mondo

<<È il nostro secolo, lo abbiamo fatto così, non è il caso di piangerci sopra. È un mondo di robot il cui orologio interno, atomico ovviamente, scandisce discontinuità e non sequenze. L’uomo sarà un osservatore ammaliato dalla sua improbabile esistenza. La fisica quantistica ha formattato la sua mente, è stato in grado di concepire la… Continua a leggere La nuova direzione del mondo

Perchè babbo natale esiste

Lo diceva già Aristotele: dire che qualcosa è necessario equivale a dire che non è possibile che non sia, e dire che qualcosa è possibile equivale a dire che non è necessario che non sia. Su questo non possiamo che essere tutti d’accordo. Quindi, in particolare, affermare la necessità dell’esistenza di Babbo Natale equivale ad… Continua a leggere Perchè babbo natale esiste

Il sogno di un uomo ridicolo (2)

<<Mi dicevano: “D’accordo, siamo falsi, cattivi e ingiusti, lo sappiamo, e piangiamo per questo, e ci torturiamo, e ci puniamo forse di più come ci punirebbe il Giudice misericordioso che ci giudicherà e il cui nome non conosciamo. Ma noi abbiamo la scienza, e per mezzo della scienza troveremo ancora verità, ma l’accoglieremo consapevolmente. La… Continua a leggere Il sogno di un uomo ridicolo (2)