Del senso delle cose e della magia

Tommaso Campanella è l’ultimo rappresentante di una filosofia che ancora non tiene conto della scienza moderna, e tuttavia è in un certo senso moderna, perchè desume dalla convinzione dell’animazione del mondo la fiducia di poterlo trasformare per mezzo della magia.

<<Ente nullo potere ad altri dare quel ch’egli in sé non ha>>

Del senso delle cose e della magia, Tommaso Campanella, 1604

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.